Avete mai digitato Fare l’Amore in Google?

È una esperienza interessante, e istruttiva. E anche se non vi insegnerà assolutamente nulla su questa meravigliosa esperienza, vi farà capire molto sull’idea che, evidentemente, molti hanno del fare l’amore.
A me personalmente ha riservato un’altra sorpresa: in prima pagina, in alto, subito sotto i link a fare una spagnola, fare una pompa, e fare sesso, ho scoperto una mia foto. Mia in entrambe le locuzioni del termine: scattata da me e, hem, che mi rappresenta.
Incuriosito, stupito e, lo ammetto, anche un po’ tronfio e inorgoglito, clicco sul link di Google delle Immagini relative a fare l’amore e scopro che di immagini mie, e di Laura, la mia compagna, solo in prima pagina, ce ne sono ben quattro! 
Successon! (La o va pronunciata larga, alla veneta).
OK, chi sa che faccio il fotografo e anche del mio progetto Fare l’Amore con la Vita, magari non si stupirà più di tanto. Tutto regolare. Ma.. quello che personalmente mi ha stupito è che sia presente con addirittura quattro foto. Oltre a tutta una serie di altri interessanti dettagli. 
But first things first!
Molti di voi in questo momento staranno abbandonando la lettura del post, credendo di aver sgamato l’intento meramente pubblicitario e auto-celebrativo di questo articolo, ma, vi prego! Aspettate un’attimo, che almeno arrivi al dunque.
La conclusione che ho tratto è semplicemente che ci sono davvero poche immagini decenti sull’argomento in giro. Internet trabocca di immagini pornografiche, eppure quelle relative al fare l’amore sono poche. Relativamente poche. 
Ecco perché le mie sono in pole-position. Non tanto perché sono un fotografo eccezionale e pure un bel troncodipino qualora in desabillè. 
Modestia a parte.

E così come le immagini, anche le pagine di internet che dicano cose sensate sul fare l’amore sono incredibilmente poche. E ben nascoste.
Ritorniamo alla nostra pagina di Google; sotto le immagini, al primo posto tra i link, c’è Come far bene l’amore con una donna? 
Entrando, deliziato, scopro che rimanda ai buoni propositi sessuali per il nuovo anno. Quali saranno? Avanti!
1) Riorganizzo la mia camera. Che francamente mi pare fondamentale.
2) Mi occupo della mia vita sessuale. Fantastico. Ma come?
Primo consiglio: compro della lingerie sexy. Che ideona!
3) Mi prendo cura del mio corpo. Come non essere d’accordo? Prima dritta della serie: depilarsi con il laser ascelle e inguine per essere belle più al lungo.
4) Mi mostro affettuosa con lui. Evvabene! Per esempio guardando insieme le foto di quando vi siete conosciuti. Eccerto.

Questo non vorrebbe essere un post umoristico, ma mi rendo conto che si sta trasformando in qualcosa del genere. Ma andiamo avanti.
Al secondo posto della pagina di Google: Come fare l’amore tutta la notte – Come fare sesso spesso.
La ricetta si articola in tre punti:
A) Autocontrollo. In due parole, fermatevi, se state per venire, e poi ripartite.
B) Il punto L. Scoprite il punto G dell’uomo! Il segreto? Tutto lì!
C) Il muscolo pubo-coccigeo. Ovvero come mantenere l’erezione praticamente per sempre ed interrompere l’orgasmo a comando. In poche facili lezioni.

Ma passiamo alla terza posizione del nostro motore di ricerca preferito:
 Fare l’Amore – Donna – Tutto gratis. 
Una fantastica raccolta di link:
Fare l’amore è peccato? Non per padre Young (finalmente uno che dice una cosa sana oltrechè sensata!);
Problemi di virilità? Mangiate tanti pistacchi (si! Su Kazzenger!);
L’orario migliore per fare l’amore? Le nove di mattina (eventuali impegni a parte).
Il liquido seminale è migliore se lui è intelligente (nel senso di più saporito?).

E via andare. Si potrebbe continuare a sfinimento, ma quello che viene fuori è che, in materia c’è ignoranza pressoché totale, condita di superficialità, di divertenti distorsioni, di tristi luoghi comuni e chi più ne ha più ne metta!

Ragion per cui ho deciso di iniziare una serie di articoli (seri, se posso), sul fare l’amore. Non perchè sia uno dei maggiori esperti mondiali ma… beati monoculi in terra caecorum, come diceva la mia prof di latino.

PS Con questa mossa furbissima, spero anche di incrementare lievemente gli ingressi del mio blog, che attualmente è letto dal mio amore e dai miei tre gatti. Luki, Micia e Micina. (Ebbene si non abbiamo molta fantasia in fatto di nomi di gatti!).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...